La sede della manifestazione

In linea con la tradizione, i principali eventi di AUREA 2016 si terranno nel luogo religioso più emblematico della Calabria: il Santuario dedicato a San Francesco di Paola, fondatore dell’Ordine dei Minimi. Ai piedi dell’Appennino calabro, poco distante dal centro storico di Paola, è un imponente complesso conventuale immerso nel verde, sviluppatosi attorno alla prima cappella fondata dal Santo patrono della Calabria e degli uomini di mare nel 1435 e dedicata al frate di Assisi.
La facciata principale in forme rinascimentali e barocche con pronao su colonne si affaccia su un ampio piazzale.

L’interno è a due navate di differenti lunghezze: dalla navata laterale destra, caratterizzata da quattro cappellette, si accede alla sontuosa cappella dove sono custodite le poche reliquie e alcuni oggetti appartenuti al Santo.

Fuori dal Santuario sulla destra della Basilica si accede alla zona della dei “Miracoli”, un percorso nei luoghi che ricordano gli straordinari prodigi del frate: la "Fornace del Miracolo", dove il Santo fece risorgere dalle fiamme il proprio agnello Martino; la "Fonte della Cucchiarella", una sorgente di acqua miracolosa che da secoli mantiene sempre lo stesso livello; il "Ponte del Diavolo", che si raggiunge costeggiando il torrente Isca, dove lottò e sconfisse il Maligno e il "Macigno Pendulo", bloccato in bilico da San Francesco mentre stava precipitando su un gruppo di operai.

A destra del pronao si accede al chiostro interno che presenta volte a crociera: le lunette affrescate raccontano alcune scene della vita del Santo. Il convento è impreziosito da numerose opere d’arte del Sei – Settecento. Sempre nella parte claustrale è presente la biblioteca che custodisce al suo interno preziosi manoscritti, pergamene, incunaboli e libri rari, tra cui un atlante botanico del XVI secolo.

 

Santuariopaola.it

Informazioni aggiuntive